Mr. Sfintere Scoordinato

Questo che state per leggere, a meno che non decidiate di cambiare idea cosa che vi suggerisco fortemente, Ă© un vecchio post apparso su BestDisgusting, il -oramai defunto- blog che io e Patsy curavamo a 4 mani.

Lo stile di scrittura e gli argomenti trattati sono quelli di quasi 10 anni fa e incollati qui senza una virgola di correzione per cui non vi aspettate lo stesso livello degli articoli attuali: quelli di BestDisgusting erano decisamente migliori!

Le foto, ahimè, invece sono andate perse. Le poche che troverete sono pescate per l’occasione dalla rete.

Per saperne di piĂą:

BestDisgusting: http://www.madgrin.com/2011/06/30/bestdisgusting/

Indice della serie: http://www.madgrin.com/series/bestdisgusting

26/09/2006

Fart Zone

Pericolo! Aria pesante!

Mini post per concludere in bellezza la giornata e non dimenticare che “Se qualcosa può andare storto allora lo farà” (Prima legge di Murphy)

Come promesso sarò breve!

Oggi, arrivato presto in palestra, occupo facilmente un simpatico posticino dove piazzare il mio step che, di lì a poco, avrei inondato di lacrime e sudore e, dal quale, poter osservare facilmente gli esercizi impartiti dalla insegnante.

Il posto ERA bello prima che … Mr. Sfintere Scoordinato non si piazzasse, appiccicandosi a me e costringendomi ad una breve ritirata indietro, proprio davanti annullando la gioia di un bel panorama e l’utilità di avere l’insegnante perfettamente visibile …

Beh pazienza… sono qui per allenarmi e rilassarmi quindi ….

L’insegnate incomincia a zampettare allegramente sullo step:

  • sali a destra
  • sali a sinistra
  • alza la gamba destra
  • alza la gamba sinistra

Io, tutto concentrato, guardo davanti a me e la mia fragile mente viene presto catalizzata da Mr. Sfintere Scoordinato che, eseguendo perfettamente al contrario gli esercizi proposti, mi manda presto nel pallone facendomi sbagliare tutto ciò che potevo e facendomi rischiare una sequela di slogature e inciampi come mai, anche dopo le peggiori sbronze, ero mai riuscito a fare.

Ma Mr. Sfintere Scoordinato è un uomo che non lascia il suo lavoro a metà.

Se lui, quel giorno, si era alzato con l’intento di estinguermi, a questo doveva arrivare.

E Mr. Sfintere Scoordinato poteva ottenere questo risultato usando la sua carta peggiore …

E lo fece!!

Durante una mini pausa, prima di attaccare coi pesi, Mr. Sfintere Scoordinato si inchina a raccogliere il bilanciere: se qualcuno avesse aperto in quel momento una tomba egizia vecchia di millenni e contenente carne marcia l’odore sarebbe stato paradisiaco in confronto alla ventata di morte e carne corrotta (modello: mi sono mangiato 2 piatti di chili piccante e ne vado fiero e lo voglio far sapere a tutti!) che quel buco inumano in quel momento riuscì a riversare fuori senza emettere il più piccolo e sonoro preavviso.

Solo i miei anni di duro allenamento come “trattenitore di fiato” mi hanno permesso di salvarmi.

Frezze bionde e ustioni per gran parte del corpo sono solo un piccolo prezzo da pagare al confronto di quello che avrei potuto subire …

Mr. Sfintere Scoordinato, non è finita QUI!

Tovagliolo con sorpresa

Questo che state per leggere, a meno che non decidiate di cambiare idea cosa che vi suggerisco fortemente, Ă© un vecchio post apparso su BestDisgusting, il -oramai defunto- blog che io e Patsy curavamo a 4 mani.

Lo stile di scrittura e gli argomenti trattati sono quelli di quasi 10 anni fa e incollati qui senza una virgola di correzione per cui non vi aspettate lo stesso livello degli articoli attuali: quelli di BestDisgusting erano decisamente migliori!

Le foto, ahimè, invece sono andate perse. Le poche che troverete sono pescate per l’occasione dalla rete.

Per saperne di piĂą:

BestDisgusting: http://www.madgrin.com/2011/06/30/bestdisgusting/

Indice della serie: http://www.madgrin.com/series/bestdisgusting

27/09/2006

Oggi il mio “caro” compagno di merende nonché collega di ufficio e autore del fantastico Vagabonding m’ha proposto:

“Vieni con noi al Ristorante Cinese? C’è anche la mia insegnante di lingua cinese che ci farà provare l’ebbrezza della vera cucina orientale …”

Duck Tongue

Lingue di papera

Questa frase, che in qualche modo mi faceva tornare alla mente vecchie e oramai rimosse esperienze, al contempo mi convinse e così, di lì a poche ore eravamo tutti seduti allegramente ad un ristorante cinese davanti alla Stazione Termini.
Il menù conteneva solo Antipasti e Secondi. La scelta cadde subito sulle Lingue d’Oca e la Medusa in umido ma altri piatti vennero presto a fare loro compagnia. Appena arrivate le lingue, seppur provassi una certa reticenza ad assaggiare qualcosa che avrebbe potuto ugualmente assaggiare me, mi ci buttai infilando in bocca uno strano tocco di carne duro, tipo le coppiette di carne equina che vengono abitualmente servite nelle Fraschette Romane.

Peccato che le coppiette non contengano tutte quelle terminazioni nervose tipiche di una lingua come, per esempio, un simpatico anello di nervo che identificai essere il responsabile dell’ancoraggio del muscolo alla bocca.

La cena andò, comunque, avanti per la sua strada fino a che, per liberarmi di olio finito su una mano non aprii completamente il tovagliolo, che all’inizio della serata era piegato artisticamente dentro il mio bicchiere, e mi ci strofinai la mano sinistra continuando a parlare con il mio dirimpettaio.

Durante questa operazione la sensazione di asciutto e pulizia che questa avrebbe dovuto darmi fu sostituita stranamente da quella di umido sugnoso …
Con un grosso punto interrogativo dipinto sulla fronte apri il tovagliolo rivelandone la sorpresa …
Ora non ci sono parole per descrivere la sorpresa gelosamente conservata dal tovagliolo …
Con ancora la mano umida lo feci vedere anche ad Andrea mentre uno strano ghigno e una risata isterica incominciava a salirmi dalla gola …

Mentre correvo in bagno l’immagine dell’orrore dipinto negli occhi di Mr. Vagabonding  non mi abbandonava … il sugnotto era tornato!!

Il tovagliolo conteneva una strana sostanza viscida e bianchiccia, a molte sostanze organiche umane sarebbe potuta essere ricondotta … per la mia sanità mentale cerco ancora di convincermi che fosse qualche cosa di cucinato … ma una parte recondita del mio cervello urla e non si dà pace! :’(

La vendetta del sugnotto!

Buon Natale!

Buon Natale!

Buon Natale!


Presenze natalizie

Christmas PresenceChristmas Presence (Part 1 + 2!)! 
Musichette inquietanti!

Un altro fantastico episodio di Simon’s The Cat, “Christmas Presence (Part 1 + 2!)

Fammi uscire!

Fammi uscire!Let me out! 
(non) aprite quella porta!

Un altro fantastico episodio di Simon’s The Cat, “Let me out!

La Paura fa MAO!

Scaredy CatScaredy Cat! 
La Paura fa MAO!

Un altro fantastico episodio di Simon’s The Cat, “Scaredy Cat!

Lavato!

Washed upWashed Up! 

Ragno porta riposino!

Un altro fantastico episodio di Simon’s The Cat, “Washed Up!!

La processionaria di nostro signore GesĂą

Processionaria di nostro signore GesĂą @ Masada (Israele)

Processionaria di nostro signore GesĂą @ Masada (Israele)

Ero così piccolo da entrare appena nel palmo di una mano ma non ebbero pietà di me quando mi gettarono in testa tutta quella fredda acqua di rubinetto resa santa grazie ad oscuri rituali religiosi. Non potevo ribellarmi, magari piangere e fare dei sonori rotti. Ma non molto di più.

Poi i miei amichetti iniziarono il percorso per la Comunione e dopo ancora quello per la Cresima. Il primo non so bene a cosa servisse ma grazie al secondo si poteva ottenere l’ambito titolo di Soldato di Cristo. Che per quell’etĂ  fatta di giochi di guerra al computer l’idea di essere un soldato era parecchio allettante.

In definitiva devo molto alla Chiesa: con la comunione ricevetti il mitico Commodore 64 e la mia prima macchinetta a pellicola (grazie a Nonna!) e con la Cresima il suo degno compare, il Commodore 1541. Insomma la Chiesa mi ha reso nerd. Da capire se in effetti debba fargli causa o ringraziarla.

Passati i 40, quando le mie stanche ossa si sono oramai appesantite grazie agli spessi strati di adipe ho deciso finalmente di ringraziarla per tutto quello che ha fatto per me accompagnando Mario e Simone nell’avventura del famoso Cammino di Santiago di Compostela. All’inizio l’avventura sarebbe dovuta essere il Mongol Rally ma poi, Mistero della Fede, si Ă© tramutata nella Processionaria di nostro signore GesĂą.

Non sono affatto sicuro che il cambio sia stato vantaggioso ma oramai ho lucidato il crocefisso, fritto 2kg di ostie per la cena e riempito i flaconi di shampoo con l’acqua santa. Nessuno ci potrĂ  fermare … eccezion fatta per una delle Piaghe di Egitto … quelle che ci compariranno miracolosamente sotto le piante dei piedi dopo il primo chilometro!

Acqua calda!

Hot WaterHot water

Esci da quella doccia!!!



Un altro fantastico episodio di Simon’s The Cat, “Pawtrait!

Figli

Non ho mai capito quelle mamme che dicono di volere tanto bene ai propri figli e alla prima occasione vogliono cambiarli!