Un cruento pomeriggio di paura

Bocca apertaSembrava tanto carina e cordiale, gentile quasi all’eccesso.

Io ero comodamente seduto in poltrona e lei, senza neanche parlare, mi aveva lasciato a bocca aperta

e quello è stato il mio più grande errore

La tizia afferra gli strumenti del demonio e si getta come una forsennata a lavorare dentro la mia bocca, scalpellina, martella, batte, schianta, raschia, spinge, spreme

Pezzi di me schizzano da tutte le parti, lei si pulisce gli occhiali ricoperti di sostanza che una volta faceva parte della mia bocca e si ributta con ancora maggiore lena a lavorare all’interno della mia cavità dentata.

In alcuni momenti mi appare in visione la Madonna che, dopo un’occhiata dall’alto a quello che sta succedendo, si dà a gambe levate

Vorrei urlare ma in bocca non c’è posto a sufficienza per produrre suoni … lei la riempie completamente.

Mezz’ora dopo l’inviato delle SS è soddisfatto e mi lascia andare.

All’uscita il suo complice mi sfila anche 100€ e mi dà appuntamento alla settimana prossima per il secondo round.

E poi dicono che Rambo è tosto perché si ricuce da solo …

Mandatelo dal mio dentista e scapperà via uggiolando come un cucciolo dopo soli 5 min!

dentista

Se vuoi dire la tua ... DILLA!

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

9 commenti su “Un cruento pomeriggio di paura”

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: