Parola di MadGrin

State cercando la verità? Provate sotto il tappeto del salone …

Tag: usa (Page 1 of 2)

Back 2 Home

Check-in della UNITED a Washington Dulles Airport

Come tutte le cose belle anche la vacanza in giro per il sud America (e un pò di USA) è finita!

Ci sono tantissime cose che andrebbero raccontate, come il fatto che in Argentina ho conosciuto Belen e che mi ha anche dato la sua email, che l’Uragano Irene ci è piombato addosso e noi l’abbiamo affrontato passeggiando per 1h sotto l’acquazzone mentre gli americani scappavano a comprare candele e torce elettriche, che il volo di ritorno era pieno ma siamo stati generosamente ricompensati per stare un giorno in più a Washington (ma l’avremmo anche fatto a gratis!), che abbiamo abbondantemente contribuito alla pensione di Steve JobsW e lui non ci ha neanche detto grazie, che siamo stati alla Georgetown University e voglio tornare a studiare proprio lì, che Obama ci aveva prima invitato a casa sua ma poi hanno chiuso le visite e quindi nisba, che ho creato un nuovo stato in America con la pancia che ho messo su a furia di Waffle e cibo lardoso americano (ma buonissimo, grazie Denny’s!).

C’è tutto questo da raccontare e molto altro ancora per cui tenetevi pronti!

Don't cry for Me …

ARGENTINAW!

Alla fine è giunto il tanto sospirato giorno della partenza. In questo momento dovremmo trovarci sul volo che ci porterà, dopo sole 20h di viaggio e un breve scalo tecnico a WashingtonW, a Buenos AiresW.

Il programma di massima è quello che vedete nella mappa che segue. Il giro è abbozzato così da rimanere abbastanza flessibili e gestire le eventuali emergenze derivanti dal vulcano cileno PuyehueW che insozza i cieli portando all’annullamento di molti voli. Ma anche questo fa parte dell’avventura!


Visualizza Argentina, Brasile, Cile, Uruguay in una mappa di dimensioni maggiori

Ovviamente una volta che ci troveremo da quelle parti cercheremo di collezionare sul passaporto il maggior numero possibile di timbri visitando anche l’Uruguay, il Brasile e il Cile. Al ritorno un breve passaggio negli amati USA!

Se ci riusciamo leggerete nostre news sul blog!

BUONE VACANZE!

Londra, fortissimamente Londra

Il Big Ben ha detto stop ?

Non sarà un caso che l’Inghilterra sia uno dei posti che ho visitato di più. Si, va bene, è vero: è vicina e non è difficilissimo trovare un volo low-cost o scegliere un albergo guardando le recensioni degli hotel in Inghilterra che si trovano in quantità su Internet.

Dicevo, non dipende da questo: è che Londra è stupenda e il resto dell’Inghilterra non è da meno.

Siamo stati a Londra quattro volte fino ad ora. Ovviamente il “fino ad ora” presuppone un seguito … ci sarebbe una mezza idea di andarsi a congelare le natiche questo inverno ma chissà se poi ci riusciremo. Alcuni nostri amici ci hanno passato recentemente il Capodanno e si sono divertiti parecchio, quasi quasi non sarebbe una cattiva idea imitarli.

Read More

Mappe e foto delle vacanze estive del 2009

Lavorando come un piccolo e cremoso Monaco Certosino ho (quasi) completato la sistemazione e la pubblicazione del materiale prodotto questa estate.

A seguire mappe e foto caricate sul mio album su flickr mentre i racconti (tutt’ora in fase di preparazione) li trovate sul mio blog a partire da questo post!

Cuba

Album su flickr


Visualizza Cuba 2009 in una mappa di dimensioni maggiori

Messico

Album su flickr


Visualizza Messico 2009 in una mappa di dimensioni maggiori

USA

Album su flickr


Visualizza USA 2009 in una mappa di dimensioni maggiori

E ora si passa al Messico e agli USA

El CastilloDomenica scorsa ho completato l’inserimento delle ultime foto nell’Album di Cuba ospitato su flickr.

Se ve le siete perse le potete trovare qui.

Si tratta di 224 foto ottenute da una scrematura delle circa 1000 scattate nella sola Cuba durante queste vacanze.

Chiuso un capitolo si passa alle successive due tappe di questa lunga estate e, cioè, al Messico e agli USA.

Read More

iPhonizzato

iphone-bestbuyPrima o poi doveva accadere e così sono andate le cose: un giorno passando per un BestBuy a MiamiW (Best Buy è come il nostro Saturn o MediaWorld) sono uscito dal negozio con 2 iPhone 3G 8gb e un iPod Touch 8gb forte del potere dell’€uro e, probabilmente, sotto l’effetto di alcune droghe pesanti.

Il mio interessamento per il Melafonino era già iniziato qualche mese fa e così appena scoperto che BestBuy li vendeva – a differenza dell’Apple Store americanosenza contratto e a prezzo decisamente più basso che in Italia (almeno 150€ di risparmio) non me lo sono fatto ripetere due volte e ho proceduto con l’esborso monetario divenendo felice possessore di un nuovo, fiammante e nero iPhone americano … peccato che, essendo operator locked, lo si potrebbe usare solo con SIM card della AT&T … ma questa è un’altra storia!

Read More

A volte ritornano … e quasi sempre vorrebbero subito ripartire!

Murales Che GuevaraNon volevamo. Puntavamo i piedi e cercavamo di fare resistenza ma la forza del trascorrere del tempo era superiore alle nostre e così la vacanza è scivolata via lasciandoci con le tasche vuote e il cuore pieno di splendidi ricordi.

C’è tanto da raccontare e tantissimo da far vedere (vi bastano 30gb di foto e filmati prodotti da cinque persone diverse?) ma è ancora troppo presto e ci vorrà del tempo per rendere il tutto presentabile.

Per ora solo il brevissimo assaggio che vedete in questo post … per il resto mettetevi comodi perchè lo show prima o poi inizierà!

Dirotta su Cuba … e non solo!

Havana by Paulo Fehlauer-GarapaFinalmente ci siamo!

Mancano ancora due giorni alla partenza ma voi, miei cari lettori, starete leggendo questo mio articolo nell’esatto momento – se tutto fila liscio – in cui ci staremo imbarcando sull’aereo che da Fiumicino ci porterà all'AvanaW passando per Parigi.

Mancano ancora due giorni – due giorni lavorativi – e i bagagli non sono che una vaghissima idea nella mia mente. Domani (per voi ieri!), dopo una ulteriore mezza giornata lavorativa, avverrà il miracolo della trasmutazione e da pensieri ammassati alla rinfusa nel mio cervello si trasformeranno in un simpatico piccolo trolley per i vestiti e uno zaino per l’elettronica: macchinetta reflex e netbookW.

L’Avana sarà solo una delle tante località che andremo a toccare durante il nostro viaggio:

  • 31/07 – 09/08 : saremo a Cuba, dopo 3 giorni all’Avana nella casa particular che abbiamo trovato dall’Italia prenderemo due auto e incominceremo a girare per l’isola in totale libertà senza prenotazioni o altri vincoli;
  • 09/08 – 13/08 : saremo in Messico, solo 4 giorni per dare un assaggio alla terra dei MayaW e godere della vista di alcune delle loro più spettacolari rovine;
  • 13/08 – 26/08 : saremo negli USA per l’immancabile giro che oramai non ci facciamo mancare mai e che, questa volta, ci porterà da MiamiW a New OrleansW dalla quale tristi, ma pieni di bei ricordi, torneremo infine a Roma con il pensiero già rivolto alle vacanze di Natale.

Se volete potete dare un’occhiata al mio profilo Dopplr che cercherò di mantenere aggiornato durante il viaggio.

BUONE VACANZE a tutti!

Foto di Paulo Fehlauer (via flickr)

Le strane, feroci, creature della Death Valley

Death Valley National ParkIl Death Valley National Park è un deserto di rocce e dune a cavallo tra la CaliforniaW e il CanadaW.

E’ un posto caldissimo, talmente caldo che la sensazione, usciti da una macchina ben refrigerata, è quella di entrare in un forno e nel quale la velocità con cui evapora il sudore è tale da non lasciarti il tempo di avvertire la sua sgradevole presenza.

Ma è anche un posto incantevole fatto di bellissime strade panoramiche, coloratissime rocce e impressionanti canyon.

Il Death Valley National Park è tutto questo ma, soprattutto, è un posto estremamente pericoloso.

Read More

Morire a Yellowstone

Campeggio a Yellowstone L’Estate del 2008 è stata interamente dedicata agli USA . Tra i vari posti visitati abbiamo passato qualche giorno a YellowstoneW e un pò perchè gli alloggi dentro il parco erano tutti pieni , un pò per risparmiare, un pò per provare la novità ma, soprattutto , per essere maggiormente a contatto con la natura decidemmo di dormire in tenda .

Il gruppo era abbastanza novizio in fatto di campeggio ma dopo esserci allenati a montare la nostra casettina di tela a Villa Doria PamphiljW ci sentivamo pronti ad affrontare con tranquillità la sfida della natura.

Ovviamente eravamo degli illusi

Read More

Page 1 of 2

Powered by WordPress & Theme by Anders Norén

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: